Scoiattolo Bruno

"Sciurus vulgaris"

Indietro

Lo scoiattolo è uno tra i più comuni e simpatici abitatori dei boschi di conifere e di latifoglie, in montagna sale fino al limite della vegetazione arborea. Le unghie lunghe e aguzze gli permettono di arrampicarsi lungo i tronchi, abile saltatore dilata le dita dei piedi per attutire il colpo. Mammifero di abitudini diurne, costruisce in cima agli alberi un nido sferico composto da rametti intrecciati, internamente ben imbottito dve alleva i suoi piccoli. La dieta è composta essenzialmente da noci, ghiande, pinoli, gemme, foglie, ma anche insetti, molto ghiotti di funghi, di cui mangiano solo il cappello. Le femmine di scoiattolo partoriscono una o due volte all'anno da tre a cinque piccoli, che vengono allattati per circa due mesi. Contrariamente a quanto molti pensano, questa non va in letargo ma in inverno l’attività viene garantita dalle abbondanti provviste di cibo fatte durante la bella stagione.