Per la Raccolta occorre munirsi del:

TESSERINO DI AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA DEI FUNGHI EPIGEI

Rilasciato dalla Comunità Montana Valle del Boite con sede a Borca di Cadore.

Estratto dalla L. R. 19 agosto 1996, n. 23:
Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati Omissis...

La raccolta di funghi spontanei è subordinata al possesso del tesserino e dell'autorizzazione... (dall'art. 2)

La raccolta giornaliera pro-capite dei funghi epigei commestibili è limitata complessivamente a Kg 2, di cui non più di Kg 1 delle seguenti specie: Pioppini, Ovoli, Porcini, Funghi di S. Giorgio, Finferli o Gallinacci, Finferle, Prugnoli, Clitocybe geotropa, Trombette da morto, Mazze di tamburo, Spugnole, Polyporus poes caprae, Morette e Verdoni.

Per tutti i funghi è consentita la raccolta, solo quando sono manifeste tutte le caratteristiche morfologiche idonee a permettere la determinazione della specie di appartenenza.
È vietata la raccolta dell'Amanita caesarea allo stadio di ovolo chiuso. (dall'art. 3)

La ricerca dei funghi è vietata durante le ore notturne, da un'ora dopo il tramonto a un'ora prima della levata del sole. Nella raccolta dei funghi epigei è vietato l'uso di rastrelli, uncini od altri mezzi che possono danneggiare lo strato urnifero del terreno, il micelio fungino e l' apparato radicale della vegetazione. Il carpoforo deve conservare tutte le caratteristiche morfologiche atte a consentire la sicura determinazione della specie.

È vietata la distruzione volontaria dei carpofori fungini di qualsiasi specie.

È vietata altresì la raccolta e l'asportazione ... della cotica superficiale del terreno. (dall'art. 4)

Indietro